Il buio dell'inverno

Ci stiamo entrando. Giornate sempre più fredde e più corte. Alberi spogli e scuri che delineano silhouette scheletriche contro cieli sempre più bianchi. Sta arrivando l’inverno e tutto rallenta e si cristallizza, come se la natura trattenesse il respiro e si spegnesse. Ma è solo una pausa. Lo sappiamo bene ora, perché abbiamo vissuto innumerevoli primavere ed estati dopo gli inverni, anche dopo quelli più lunghi. La vita è ciclica, la vita rallenta ma non si spegne, cambia solo forma, si trasforma e continua ad evolvere. Anno dopo anno le primavere degli alberi sono diverse. Non si torna mai indietro il ciclo continua ma la vita cresce ed evolve e sale a spirale. L’albero si allunga sempre di più verso la luce. 

Anche noi siamo alberi e anche noi evolviamo verso la luce. E l’inverno può essere aspro, lungo, impietoso e doloroso, ma dentro di noi la vita che preme rinascerà. 

Sento il gelo in qualcuno dei vostri cuori. Le ultime notizie hanno gettato sconforto. Perché per un attimo vi siete dimenticati che siete alberi e inevitabilmente tornerete a crescere, a ricoprirvi di gemme e fiorire. L’inverno è transitorio. 

Non dimenticarti chi sei. 

Sei VITA. La vita trova SEMPRE un altro modo per rifiorire. Accucciati dentro di te. L’inverno è fatto per questo, per stare al calduccio dentro, per raccogliere forze, rigenerare energia, ritrovare lo slancio. 

Accucciati e prenditi cura di te. Nutriti bene, cammina nei boschi e calpesta la neve che verrà, accendi la luce dentro la tua casa e apri la tua porta ai poveri viandanti che la tempesta coglierà impreparati. Leggi, rifletti, medita, contempla, prega. La vita continua a pulsare sotto terra, nella tua terra interiore. Semina pensieri di amore. Semina progetti di solidarietà, condivisione, inclusione, bellezza, armonia. Fuori è un inverno rigido e difficile, ma dentro puoi metterci tutto il morbido che vuoi. 

Questo è un inverno speciale. E’ un inverno di profonda trasformazione, è un inverno di transizione che richiede la tua massima concentrazione ed energia. E’ per questo che il mondo di fuori urla cosi forte e l’inverno sembra cosi buio. Per distrarti. Per rubarti concentrazione ed energia vitale. Non cedere a questo ricatto. L’arma è sempre la stessa e si chiama paura: paura di perdere qualcosa, paura di essere giudicato, umiliato, deriso, escluso, rifiutato se non corri fuori come gli altri, nel vento. Tutto quello che puoi perdere è infinitesimo rispetto a ciò che guadagnerai a rimanere con te stesso e a non rischiare di perderti nel freddo là fuori. Non c’è nulla che puoi desiderare più della tua serenità, dell’armonia, della fine del dolore, della sofferenza e dell’agonia. Non c’è nulla di più bello della rinascita. Questo è ciò che ti porterà la tua primavera se non avrai ceduto alla tentazione di chi vuole farti credere che non hai più scelta e ti costringe a camminare all’aperto nel buio.

Ogni inverno ha la sua primavera. E’ una certezza. Ma per rinascere devi chiuderti in te stesso, al sicuro nel tuo nucleo, nel tuo cuore e nutrirti di pensieri buoni, di affetti veri. Devi stare al caldo di sogni grandi. Siamo in tanti dentro le nostre tane ad immaginare un mondo finalmente diverso. Siamo in tanti e ognuno aggiunge un dettaglio bello e potente al disegno collettivo. Più il sogno si nutre della nostra energia più diventa reale, pronto a manifestarsi. Ma non dobbiamo e non possiamo permetterci di contaminare l’energia con cui lo stiamo nutrendo. Quello che succede fuori non ci riguarda. Siamo impegnati a fare altro. Siamo in piena gestazione di una Primavera come non si era mai vista. 

Il mio cuore si avvicina al tuo e dovunque tu sia ti sussurra che va tutto bene. C’è una forza incredibile in questa pazienza, perché è nutrita da una fiducia assoluta e da un senso di condivisione che supera ogni confine. Siamo alberi e le nostre radici si abbracciano, si toccano e si accarezzano anche sotto la neve. 

(pic credits Fabrice Villard for Unsplash)

 

Post your comment

Comments

  • Cristiana 11/12/2021 9:29am (10 mesi fa)

    Annalisa...è stuoendo....scaldano il cuore queste parole...ti danno fiducia per il futuro.....per questa serenità che stenta sempre un po'.....un grande abbraccio.

  • daria 03/12/2021 10:58am (10 mesi fa)

    Mi è piaciuto tantissimo quello che hai scritto Anna, grazie!
    E' bello legittimarsi a farlo, ad accucciarci dentro di noi e a trovare quel nido caldo e sicuro e morbido per poi poterci aprire agli altri ed avvolgerli nel nostro calore, nel nostro amore. E tutto il bianco che c'è, il rumore dei passi nella neve, che a breve incontreremo, mi trasmette calma, lentezza, tempo e per questo una grande serenità.
    Mi hai regalato delle sensazioni meravigliose, me le porto nel mio nido e me le godo!
    I love you!

  • Oriella 30/11/2021 3:05pm (10 mesi fa)

    Ciao Annalisa... GRAZIE...
    come sempre riesci a far vibrare le corde della nostra anima ...perlomeno della mia!
    mi vedo tanto in questa bellissima immagine degli alberi..
    il loro silenzio é un pò come il mio ...
    Grazie di cuore!

  • Oriella 30/11/2021 3:04pm (10 mesi fa)

    Ciao Annalisa... GRAZIE...
    come sempre riesci a far vibrare le corde della nostra anima ...perlomeno della mia!
    mi vedo tanto in questa bellissima immagine degli alberi..
    il loro silenzio é un pò come il mio ...
    Grazie di cuore!

RSS feed for comments on this page | RSS feed for all comments