Sei connesso?

“Hai campo?”

Ero in treno pochi giorni fa, di ritorno da una settimana di “iniziazione” attraverso un workshop intensivo davvero incredibile e le mie orecchie hanno involontariamente ascoltato la conversazione di due teenagers, agitati perché non riuscivano a connettersi ai loro profili social in tempo reale. 

In quel momento mi è venuto da sorridere perchè l’intero lavoro della mia settimana di retreat era stato concentrato sulla connessione al campo quantico e mi è venuta una improvvisa voglia di rispondere loro “io si, ho un campo infinito” e in quel momento ho istantaneamente compreso come la parola “connessione” abbia un significato cosi prezioso e profondo per me. 

Connessione è stato il tema dominante dei miei mesi passati, una esigenza urgente, forte e pressante perchè da sola non ce l’avrei mai fatta. Ma la connessione che ha valore nella mia vita non è quella del wifi. La connessione che ho dovuto imparare a sviluppare è quella con la parte piu’ vera, piu’ eterna, piu’ illimitata di me che non e’ certo la parte fisica, vulnerabile ed emotiva. La connessione vitale che ho imparato a sviluppare è quella con la mia parte energetica, con le mie radici cosmiche e spirituali, con il punto zero di energia.  

Non sarei mai stata capace di essere cosi in pace con la mia vita senza questa connessione. Cio’ che ho compreso, che ho imparato e che sto costantemente sperimentando ha allargato i miei orizzonti in una maniera incommensurabile. E più comprendo e sperimento, meno mi accontento e sono interessata a credere alla realtà che vedono i miei occhi. 

Siamo essere incredibilmente potenti, ma dobbiamo imparare a connetterci alla nostra vera natura, che non è quella fisica, per poter utilizzare l’immenso potenziale di cui siamo dotati. Lo sa bene chi continua ad offrirci distrazioni e soluzioni che confondono la nostra attenzione e ci intrappolano in modelli di comportamento condizionati dal business e dal marketing. Siamo schiavi del wifi, quando in realtà possediamo la capacità di comunicare energicamente e istantaneamente sulla frequenza del cuore con chiunque, dovunque e in qualsiasi momento.

Ma per padroneggiare il nostro potere personale dobbiamo andare dentro e non fuori. Dobbiamo desiderare fortissimamente il comprendere e il lasciar andare. C’e’ cosi tanto di cio’ che abbiamo imparato finora che ostacola la nostra leggerezza ed espansione. E poi dobbiamo imparare a sviluppare due doti d’altri tempi: onesta’ e fiducia. Niente del nostro vivere attuale riflette questi valori che sono assolutamente essenziali in un processo di evoluzione e non di involuzione. 

Sembra ci sia tanta strada da fare, ma in realtà non e’ neppure cosi. La strada resta lunga solo quando ti impedisci di connetterti a te stesso. Quando lo fai scopri, come e’ successo a me, che sei sempre stato dove pensavi di dover andare, dovevi solo rendertene conto. 

La vita è veramente un sogno meraviglioso. 

(Pic credits Rawpixel-Unsplash)

 

Post your comment

Comments

  • Oriella 06/12/2018 8:57am (4 anni fa)

    Ciao Annalisa
    verissimo ,,la vera connessione è quella che ci tiene lucidi.attenti Svegli.. dentro,,
    sempre più gente distratta da questi cell...proprio triste.
    Fiducia e Onestà..
    sono proprio la nostra grande chiave magica!!
    un abbraccio
    Oriella

  • daria 30/11/2018 11:10am (4 anni fa)

    che bello! e potente :-)

RSS feed for comments on this page | RSS feed for all comments