time

La nuova ricchezza

Sei anche tu tra i nuovi saggi e visionari che stanno comprendendo quanto i vecchi modelli sociali e culturali e le vecchie impostazioni mentali abbiamo profondi limiti e una data di scadenza ormai prossima? 

Io continuo ad incontrare persone cosi. Persone che mi scaldano il cuore con la loro passione e con la freschezza delle loro idee e dei loro progetti. 

E` meraviglioso percepire il fermento, la curiosita` e la voglia di cambiamento che si sta innescando nel mondo nonostante i canali ufficiali di comunicazione continuino a battere la grancassa dei soliti problemi, delle solite tensioni, delle solite dinamiche…

C’e’ un grandissimo desiderio di tornare ad una vita piu` rispettosa della vita. Ad uno stile di vita piu` attento agli equilbri su cui va a impattare, ad una qualita` di vita piu` umana e connessa alla natura e al pianeta. E` come se finalmente ci stessimo svegliando alla consapevolezza che qualsiasi cosa facciamo la facciamo a noi stessi. Non solo agli altri. 

E torna la voglia di esplorare paradigmi diversi come il progetto basato sulla generosita` di ServiceSpace. 

Basta credere fermamente in qualcosa di diverso per farlo succedere. 

E` la stessa vita che facciamo che ci sta offrendo i segnali piu` forti per cambiare rotta: siamo sempre piu` ricchi e piu` malati, piu` ricchi e piu` infelici. L’accumulo non e` la risposta. L’ accumulo e` stagnazione, rallentamento, pesantezza.

La nuova ricchezza non e` piu` il denaro. La nuova ricchezza, quella di chi finalmente si affranca da secoli di condizionamenti culturali e sociali, e` il tempo che va a braccetto con la salute, per poterselo godere.

I nuovi ricchi sono quelli che sono capaci di vivere e spendere il tempo presente nella maniera piu` rilassante e gratificante possibile, prendendosi cura del proprio corpo e del proprio equilbrio psico-fisico in maniera attenta ed efficace, coltivando le loro relazioni con amore e i loro progetti con passione, realizzando idee che li rendono profondamente felici.  

Non c’e` prezzo al senso di piacere che una vita basata su questo tipo di nuova ricchezza produce. Ne sono una testimone diretta. 

A questo proposito mi piace l’idea di condividere con te una breve storia molto illuminante che spero ti fara` riflettere: 

Un uomo d’affari americano in vacanza sedeva sul molo di un piccolo villaggio messicano, osservando un pescatore che rientrava con la sua piccola barca. 

All’interno della barca si vedevano alcuni tonni. 

L’americano si complimento` allora con il pescatore per la qualita` della sua pesca e casualmente chiese: “Quanto tempo hai impiegato a pescarli?” 

“Qualche ora” rispose il pescatore.

“Perche` allora non sei rimasto fuori piu` a lungo?” chiese allora il turista.

E il pescatore rispose: “Questo pesce e` piu` che sufficiente per i bisogni della mia famiglia”.

E l’americano chiese: “Ma allora che cosa fai per tutto il resto del tempo?”.

Il messicano rispose con un sorriso; “ dormo fino a tardi, gioco con i miei bambini, guardo il calcio in TV, faccio la siesta con mia moglie. Qualche volta alla sera esco con gli amici, suoniamo la chitarra e cantiamo…”

L’americano impaziente lo interruppe e disse: “Sai, ti posso davvero aiutare, ho fatto l’ MBA ad Harvard e so come rendere il tuo business piu`profittevole. Se tu peschi qualche ora di piu` al giorno, puoi vendere il pesce in eccesso e con il denaro che guadagnerai comprarti una barca piu` grossa. Con essa la pesca aumentera` ulteriormente e potrai addirittura comprarti una seconda e una terza barca e addirittura creare una flotta. A quel punto sarai cosi forte che potrai vendere direttamente il tuo pesce senza intermediari o avere addirittura la tua industria di trasformazione e distribuzione. Potrai lasciare questo piccolo villaggio e andare ad abitare in grandi citta` come Mexico City o addirittura Los Angeles o New York, espandendo il tuo business anche la`”.

A questo punto il pescatore incuriosito chiese; “Ma quanto tempo ci vorra`?”

E l’americano fece un rapido calcolo mentale e rispose “15 o 20 anni, ma se lavori duro anche meno”.

“E poi cosa succedera`?” chiese ancora il pescatore.

“Ah poi arriva la parte migliore” disse l’uomo d’affari. A quel punto potresti vendere la tua impresa e diventare milionario.

“Accidenti!” disse il pescatore “e poi cosa potro` fare con tutti questi milioni?” 

“Beh a quel punto potresti andare in pensione, tornare a vivere in un bel villaggio sul mare con la tua famiglia e i tuoi nipotini e goderti il tempo libero con i tuoi amici…” rispose l’americano.

Siamo gia` ricchi. Lo siamo sempre stati. Basta comprendere cosi ci fa sentire tali. E` questa la verita` profonda. 

Post your comment

Comments

  • Annalisa 04/06/2016 9:28am (6 anni fa)

    Grazie a te Oriella, sempre attenta, sensibile e presente! E` solo cambiando i nostri stereotipi e i nostri paradigmi che possiamo davvero crescere ed esplorare.
    La nostra "dipendenza" dalla ricchezza e dall'accumulo e` uno dei piu` grossi, ma chi osa andare oltre, scopre davvero che era una prigione...

  • oriella 03/06/2016 9:15pm (6 anni fa)

    Che bella Storia
    Sempre alla ricerca di un modo x fare soldi "io l'ho compreso forse tardi...ma hai detto bene ( è stagnazione ") quando si ha il necessario ma si sta bene nel cuore.. Tutto è bello e si ricava una gioia infinita. Non serve accumulare! A cosa serve avere un lavoro da mostrare e tanto da vantarsi quando poi non si è felici.. Per la pensione... Ma perché non vivere già bene ora?
    Mi fanno piacere le tue parole a proposito della gente che sta cambiando, perché più gente c'è più.. Il mondo potrà cambiare!
    Il mondo siamo anche noi!!
    Grazie per le tue parole sempre colme di tanto significato!!!
    Un abbraccio
    Oriella

RSS feed for comments on this page | RSS feed for all comments